La maggior parte è invisibile

L’uomo è mortale. La materia di cui è composto l’essere umano invece dura molto nel tempo. L’uomo – e con esso il mondo e l’intero universo – è costituito da protoni, neutroni ed elettroni, che si sono formati una frazione di secondo dopo il Big Bang. Ciò è accaduto 13700 milioni di anni fa. La materia è quindi molto stabile. Tuttavia rappresenta ancora un grosso enigma. Sembra infatti che la materia che noi conosciamo sia solo una parte di quella che compone l’intero universo. I ricercatori sono giunti a tale conclusione dopo considerazioni teoriche e misurazioni astronomiche.

„La massa del nostro universo è costituita per il 96% da cose che noi non riusciamo a comprendere: materia oscura ed energia oscura“, dice il fisico Rolf Landua. Dalla „materia oscura“ provengono enormi forze gravitazionali che non possono essere spiegate solo attraverso la materia a noi nota. L’energia oscura invece spinge il nostro universo ad espandersi sempre più velocemente. La forza gravitazionale dovrebbe di per sè rallentare l’espansione ma di fatto ciò non accade.

Galaxies in many different shapes
Galaxies in many different shapesImmagine: NASA, ESA, and The Hubble Heritage Team (STScI/AURA)