Studiare i muoni

Al Paul Scherrer Institute (PSI) nel cantone di Aargau c’è il più potente acceleratore di protoni del mondo. È proprio quello che occorre per studiare i muoni, minuscole particelle che volano invisibili attraverso l'atmosfera e che potrebbero rivelarci qualcosa sui misteri dell'universo. I ricercatori sono interessati principalmente ai diversi modi in cui un muone potrebbe decadere. E poiché l’improbabile accade solo eccezionalmente, si ha bisogno di un numero considerevole di collisioni tra protoni per poter studiare i decadimenti dei muoni. Cosa succede ad un fisico che si è avventurato in un’impresa cosi’ decisamente fuori dall’ordinario? Abbiamo fatto visita nel suo ufficio al PSI ad Angela Papa, fisico di 35 anni e ricercatrice nell'ambito dell’esperimento sui muoni e le abbiamo posto alcune domande. Nel video lei spiega perché lavora così duramente per capovolgere la visione del mondo comunemente riconosciuta finora.

Intervista con gli scienziati: Angela Papa

Christine Plass (18.3.2014)