Il clima svizzero sotto i riflettori

In breve

Dalla metà del XX secolo, la superficie terrestre si sta riscaldando in modo importante. Il perché ci è noto: è soprattutto l’uomo, con l’emissione di gas a effetto serra, a modificare il bilancio energetico della Terra. La Svizzera sta reagendo ai cambiamenti climatici con una sensibilità superiore alla media. Per questo ha particolare interesse a che la comunità internazionale passi rapidamente e completamente a un’economia e a uno stile di vita neutrali in termini di CO2.

Il clima svizzero sotto i riflettori. In breve

La Svizzera sta reagendo con grande sensibilità ai cambiamenti climatici. Rispetto alla media globale, il riscaldamento nell’area alpina è all’incirca il doppio rispetto alla media globale. A questa conclusione giungono i climatologi nel loro rapporto «Coup de projecteur sur le climat suisse» («Il clima svizzero sotto i riflettori»), che è stato elaborato e pubblicato sotto la guida di ProClim, il forum per il clima e i cambiamenti ambientali globali dell’Accademia svizzera di scienze naturali (SCNAT).

Due cose sono certe: è necessario agire attivamente e tutti possono contribuire ad arginare i cambiamenti climatici. Per rivolgersi anche a un pubblico più vasto, ProClim ha redatto il factsheet in allegato, «Il clima svizzero sotto i riflettori. In breve». Questo documento illustra in sei pagine, con esempi concreti, come le persone possono adattarsi ai cambiamenti climatici e in che modo e dove si possono ridurre le emissioni di CO2 in Svizzera. In tal senso vengono affrontate anche le possibilità della politica climatica nazionale e internazionale.

Fonte: Accademie svizzere delle scienze (2017) Il clima svizzero sotto i riflettori. In breve. Swiss Academies Factsheet 12 (2) www.proclim.ch/brennpunkt

Categorie

Il factsheet può essere richieste gratuitamente a ProClim: proclim@scnat.ch

Inglese, Tedesco, Italiano, Francese