Svizzera e Thailandia firmano una dichiarazione d'intenti per progetti climatici

Il 28 maggio 2021 la Svizzera ha firmato una dichiarazione d'intenti con la Thailandia sulla protezione del clima. Questo Joint Statement pone le basi per un accordo che permetterà alla Svizzera di compensare le proprie emissioni di CO2 attraverso progetti in Thailandia. La firma è avvenuta in presenza virtuale della consigliera federale Simonetta Sommaruga e del ministro dell'ambiente thailandese Varawut Silpa-archa. Il capo del DATEC ha sottolineato che la protezione del clima rappresenta un'opportunità economica per entrambi i Paesi.

thailand
Immagine: pixabay

Nell'ambito dell'accordo di Parigi sul clima la Svizzera si è impegnata a dimezzare le proprie emissioni di gas a effetto serra entro il 2030 rispetto ai livelli del 1990. La Svizzera raggiungerà questo obiettivo soprattutto attraverso misure adottate sul proprio territorio. Tuttavia, l'accordo di Parigi permette anche agli Stati di compensare le proprie emissioni attraverso progetti climatici realizzati all'estero: le riduzioni di emissioni lì ottenute possono essere computate a favore del proprio obiettivo nazionale di riduzione. In tal caso bisogna garantire che le riduzioni di emissioni raggiunte non vengano conteggiate due volte, ossia nel Paese interessato e in Svizzera. Questi progetti devono inoltre rispettare i principi della tutela della natura e i diritti umani, oltre che promuovere lo sviluppo sostenibile. Il 20 ottobre 2020 la Svizzera ha concluso con il Perù il primo accordo al mondo di questo tipo per la realizzazione di progetti di protezione del clima. Poco dopo è seguito un accordo simile con il Ghana. Per un terzo accordo, con il Senegal, è stato firmato una dichiarazione d'intenti nel febbraio 2021.

Il 28 maggio 2021 la Svizzera ha firmato una dichiarazione d'intenti anche con la Thailandia per un accordo simile sulla protezione del clima. Si gettano così le basi per un accordo di protezione del clima che permetterà alla Svizzera di compensare le proprie emissioni di CO2 attraverso progetti climatici in Thailandia. La firma di questa dichiarazione d'intenti ha avuto luogo a Bangkok in occasione del 90° anniversario delle relazioni bilaterali tra Thailandia e Svizzera.

La segretaria generale dell'Ufficio dell'ambiente thailandese (Office of Natural Resources and Environmental Policy and Planning, ONEP), Raweewan Bhuridej, e l'ambasciatrice svizzera in Thailandia, Helene Budliger Artieda, hanno firmato la dichiarazione d'intenti in una videoconferenza. Era presente anche il ministro dell'ambiente thailandese Varawut Silpa-archa. La consigliera federale Simonetta Sommaruga ha assistito alla firma in videoconferenza da Berna. La ministra dell'ambiente ha ribadito l'importanza di regole incisive per i progetti climatici all'estero e ha messo l'accento sui benefici economici che gli investimenti congiunti nella protezione del clima porteranno a entrambi i Paesi.

Fonte

Categorie